UNA CASA ACCOGLIENTE, LA LUCE CHE RUOLO GIOCA?

Crea un'atmosfera unica in casa con la giusta illuminazione



A nostro parere assolutamente in attacco! Sempre di più si sta prendendo coscienza che l’illuminazione, quando si ristruttura la propria abitazione ( o attività) è un elemento che la fa da padrone. Non si può prescindere dalla scelta delle luci o pensare che basti alla fine comprare qualche corpo illuminante e via.

Anche perché il lavoro migliore si fa proprio in fase di “lavori di ristrutturazione”; quando possiamo realmente aiutarci nell’avere un progetto di illuminazione magari anche domotica, che vada di pari passo con il rifacimento dell’impianto elettrico.

Come noi consigliamo sempre, dovete affidarvi ad esperti del settore e non sedicenti tali. Le amare sorprese sono dietro l’angolo.

Allora vediamo quali sono i punti che dovete tenere in considerazione per iniziare ad avere un’idea sul come rendere accogliente e calda la vostra casa.





1) LUCE NATURALE O LUCE ARTIFICIALE?

Chi ha la fortuna di avere un appartamento invaso dalla luce naturale, collocato nel punto in cui il sole la fa da padrone 15 h al giorno, bè parte avvantaggiato. Chi invece si trova in un condominio circondato da altri condomini e le finestre non possono, per ragioni ovvie, essere spostate, bè deve ragionare in modo inverso: ha tutto da giocarsi sulla luce artificiale evitando di commettere errori eclatanti.

Se si fa parte del primo gruppo di fortunati per organizzare gli ambienti si deve tener conto dei punti cardinali: ad est sorge il sole quindi si cercherà di mettere in questa direzione le camere da letto che saranno invase della luce del mattino.

A nord si cerca di mettere gli ambienti di servizio come bagni, ripostigli, lavanderie e un tempo anche le cucine..ma ormai non sono più ambienti di servizio perché ci passiamo la maggior parte del tempo.. quindi le metteremmo ad ovest o sud dove la luce è più concentrata nelle ore centrali della giornata. E qui vanno anche salotti, open space, sale da pranzo.

Va tenuto conto anche il periodi dell’anno, in cui la luce cambia di molto la sua angolazione. Non sono dogmi irrinunciabili ma consigli che qualsiasi architetto vi darebbe e che anche da soli prendereste in considerazione.



Se invece si fa parte del secondo gruppo ecco alcune “dritte” da non sottovalutare:

1- Raggiungere un livello adeguato per svolgere le funzioni che devono essere svolte in ogni ambiente della casa.

2- Ottenere l’atmosfera che più ci piace.


Tenendo presente che esistono valori chiamati lux che indicano il minimo di luce che ogni ambiente deve avere, basta partire da un principio: zone di passaggio – molta luce; zone di relax – non luce eccessiva; dove devi svolgere dei compiti – luce assolutamente adeguata.

Abbiamo detto tante volte infatti che scegliere solo un tipo di luce per tutti gli ambienti sarebbe un errore.

Se scegliessimo solo luce fredda ci sembrerebbe di essere in un ambiente asettico e impersonale o in discoteca!

Sappiamo ormai che la luce fredda tende al blu, la luce calda al giallo, in mezzo mille sfumature tra cui scegliere. Tenere presente sempre i kelvin : 2700/3000 indicano la luce calda; i 4000/5000 la naturale e 6000 e più la famosa luce fredda. Questo per destreggiarci velocemente anche quando acquistiamo semplici lampadine.


Consigliamo, se la casa è poco illuminata, di scegliere per le pareti colori chiari che aiutano la luce a dare il meglio, soprattutto nelle zone come il salone o camera da pranzo. E qui optare per lampadari e luce naturale ed aggiungere delle piantane o luci da tavolo che possano essere utilizzati se si decide di rilassarsi la sera diminuendo la luce. Ma se state ristrutturando vi viene in soccorso la luce che si regola con il dimmer! Così potete scegliere la loro potenza con un dito!

In camera da letto anche, colori caldi per le pareti e per le luci. L’atmosfera deve essere rilassante e magari per la lettura della sera, optare per delle applique vicino la testata del letto è una delle soluzioni più gettonate del momento.



Per la zona studio…perché non arricchire le mensole delle vostre librerie usando delle strip? Magari luce naturale come pure occorre dove lavoriamo al pc. Gli occhi devono stancarsi il meno possibile ed anche il giusto arredamento e posizione delle scrivanie è fondamentale.

Ancora, non scegliete un arredamento scuro se la vostra casa è poco illuminata. Ancor di più se vi piace dipingere una o più pareti con colori decisi. Un arredamento chiaro dona luminosità e calore allo stesso tempo.


Se siete in procinto di ristrutturare la vostra casa o cambiare tutta l’illuminazione perché letteralmente non ci vedete più, sapete a chi rivolgervi!


Siamo qui in Viale Somalia 191 a Roma che vi aspettiamo con tante novità che abbiamo in serbo per voi!

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

© 2017 Led Edilizia Srl. Powered by MLT Partners.