ILLUMINARE SMART

COS’E’ E COME FUNZIONA L'ILLUMINAZIONE SMART


Ormai siamo a livelli avanzatissimi in fatto di tecnologia rispetto anche solo a 20 anni fa.

Pensiamo alle vecchie lampadine alogene che erano tutte uguali e differivano per voltaggio o fascio di luce, ma tutte consumavano tantissimo e inquinavano peggio! Chi di noi non si è sentito dire almeno una volta dal genitore “ spegni tutte queste luci che consumiamo troppo!”….

Stessa cosa se pensiamo ai primi cellulari nokia nei lontani anni ’90, che oltre ad essere ingombranti avevano dei piani tariffari assurdi! E la memoria poteva contenere solo 20 sms …pagati cari oltretutto.

Per fortuna la tecnologia avanza e se utilizzata e pensata bene è un aiuto sia per le nostre tasche, sia per l’ambiente e in più ci facilita la vita!



Ecco fatto che nasce il led finalmente ed anche lui attraversa le varie fasi; dalla sua preistoria, in cui venivano prodotti solo alcuni tipi di faretto o lampadine, fino all’avanguardia di oggi, dove possiamo scegliere tra una gamma infinita di prodotti più disparati e “comandarli” da remoto ì, con il nostro smartphone! Pensate a come sono cambiati i tempi!

Alla lampada led si aggiunge un altro componente che è da considerarsi come un piccolo computer che permette alla lampadina appunto, di comunicare con una serie di dispositivi e consentire all’utente di controllarla attraverso vari apparecchi: dimmer, telecomandi, e smartphone.

In sintesi dunque, questo tipo di lampadina contiene al suo interno due tecnologie differenti: quella a Led in grado di offrire tutti i benefici tipici del led, e quella legata alla connettività, con moduli Wi-fi o bluetooth, che ne permette l’interazione.

Il funzionamento alla base delle lampadine smart in realtà è piuttosto semplice. Una volta avvitata la lampada al portalampade, questa potrà chiaramente essere controllata in maniera tradizionale attraverso l’interruttore. Nel momento in cui la corrente alimenta la lampadina, questa sarà in grado sia di ricevere che di emettere segnali.


Così la lampadina potrà essere collegata a diversi apparecchi:

-Smartphone: ormai ognuno di noi ne possiede uno e scaricando app specifiche possiamo controllare le luci di casa


-Hub: si tratta di una centralina specifica in grado di controllare le connessioni. Tali centraline possono essere proprietarie di un determinato brand, oppure compatibili, come la nota Amazon Alexa. Il vantaggio primario degli HUB risiede nella possibilità di controllo simultaneo di più lampadine


-Telecomando: classico ma intramontabile è dedicato a lampadine meno costose e ovviamente non è gestito da app…non possiamo definirlo proprio smart, ma è stato l’antesignano del genere; e poi è adatto alle persone più anziane che non hanno voglia di combattere con cellulari ed affini.


Occorrerà una sorta di registrazione inziale, una password legata al corpo illuminante in questione ed il gioco è fatto. A volte basta anche solo inquadrare il codice QR attraverso smartphone e l’abbinamento è automatico.



Ma perché scegliere l’illuminazione smart?


Sicuramente gli amanti della tecnologia prediligono cose nuove e al passo con i tempi, partono avvantaggiati poiché sono sempre alla ricerca dell’ultima novità; ma in realtà anche per chi non è proprio ferrato, l’illuminazione smart ha i suoi vantaggi:


-Creare atmosfera. Attraverso i cambi di colori delle lampadine, possibili attraverso lo smartphone, è possibile dar vita ad atmosfere diverse, anche a seconda del numero delle unità;


-Controllo vocale. Grazie ai cosiddetti speaker smart e ai relativi assistenti vocali, è possibile impartire dei comandi attraverso la voce, come quelli legati all’accensione o allo spegnimento;


-Impostazioni automatiche. Il sistema di illuminazione smart può essere programmato secondo le proprie esigenze con impostazioni specifiche, come quello dell’accensione di alcune unità ad orari precisi;


-Intensità luminosa. A seconda dell’attività svolta è possibile aumentare o diminuire l’intensità luminosa dell’intero sistema di illuminazione smart, o solamente di una porzione di esso.



Ovviamente quelle elencate sono solamente alcune delle possibili idee per sfruttare un sistema di illuminazione smart. In realtà, l’elenco potrebbe proseguire a lungo, dal momento che alcune lampadine possono addirittura cambiare colore a seconda della musica di sottofondo, creando una sorta di effetto discoteca. Basta solo iniziare ad informarsi per capire che è facile, veloce, divertente!


Vi aspettiamo per la Consulenza nel nostro Show Room in Viale Somalia 191 a Roma.


Per prenotarvi scriveteci a info@lededilizia.it



3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti