Come illuminare la cameretta

Uno dei momenti più belli per una coppia è sicuramente il periodo in cui si aspetta il primo bimbo in arrivo.. vale anche per i bimbi che verranno dopo è certo, ma per il primo figlio è tutto nuovo.



E di preparativi se ne fanno moltissimi, compresa la cameretta! I giusti arredi scelti con cura, i giusti tessuti, i colori più adatti alle pareti… e le luci? Anche quelle sono fondamentali per regalare la giusta atmosfera in ogni momento della giornata…..e soprattutto della nottata!

Gli occhi di un neonato per i primi mesi non sono abituati a forti luminosità, oltretutto la loro vista non è completamente sviluppata, figuriamoci se mettiamo luci artificiali esagerate nella loro stanza.

Il primo aspetto da valutare è sicuramente la direzione dei fasci luminosi. Nella stanza del bimbo non possiamo scegliere le stesse soluzioni illuminotecniche che sceglieremmo per le altre stanze della casa.

Quindi no luci dirette e fisse ma optare per luci che dovranno essere direzionate in maniere diffusa, evitando, per quanto possibile, che la vista del bimbo possa intercettare l’emissione luminosa in modo diretto.

Un’idea potrebbe essere quella di optare per l’installazione di faretti orientabili al soffitto, per poter indirizzare la luce dove desideriamo.

Sono una soluzione pratica, non sono ingombranti e possiamo gestirli a nostro piacimento.

In questo caso dovremmo puntarli in punti diversi della stanza, optando per inclinazione diversa per ogni faretto. L’obiettivo dovrà essere quello di creare una vera e propria illuminazione diffusa, facendo sì che la cameretta risulti effettivamente rischiarata.

Altra soluzione potrebbe essere quella di installare strisce led al soffitto, che permettono di eliminare le zone d’ombra della stanza e si può optare per un impianto regolabile sul piano dell’intensità di modo da poter decidere la quantità di luce led emessa dalle singole strisce a seconda dell’esigenze del momento.


Evitate lampadari grandi e che vi costringono a una lampadina.. Prendeteli snelli e possibilmente che installino faretti.

Altro aspetto è la scelta della tonalità del led che installate. All’inizio la stanzetta sarà utilizzata per lo più per riposini, per il cambio ovviamente anche notturno e per le veglie notturne! Quindi almeno per questa prima fase della sua vita opterete per luce tendenzialmente calda: 2700/3000K.

La luce fredda è da non tenere assolutamente in considerazione e per la luce naturale, durante il giorno sicuramente sfrutterete la fonte del sole! Irrinunciabile sempre , figurarsi in questo frangente.

Altra cosa da considerare è l’intensità della fonte luminosa. Per i faretti e per le strip vi consigliamo di optare per quelle dimmerabili, vale a dire copri luminosi che permettono di poter modificare la loro intensità regolandola o con un pulsante a parete o con app da smatphone.


Un impianto perfettamente regolabile consente di personalizzare l’intensità della luce interna anche a seconda dell’intensità della luce ambientale proveniente dall’esterno.

Quest’ultima soluzione è facile da installare anche se non state facendo lavori in casa.

Come sempre le scelte sono molteplici e noi siamo a vostra disposizione per consigliarvi al meglio.


Vi aspettiamo come sempre in Viale Somalia 191 a Roma per una consulenza gratuita. Il nostro esperto vi potrà suggerire le opzioni migliori in funzione delle vostre esigenze.


1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

© 2017 Led Edilizia Srl. Powered by MLT Partners.